Pinsa
La Pinsa, variante romana della Pizza, oggi è un’eccellenza italiana controllata e tutelata. È facile da fare o acquistabile anche già pronta. Come la Pinsa Saper di Sapori Selex: stesa a mano, cotta su pietra e che puoi condire come preferisci. Così puoi rendere i tuoi aperitivi, ma anche le tue cene e i tuoi pranzi, ancora più gustosi.

LA STORIA DELLA PINSA

Il termine Pinsa deriva dal latino Pinsere: allungare-schiacciare. Questo metodo di stesura è rimasto invariato nel tempo.
La ricetta come idea originaria prende forma da un prodotto antico che proveniva dalle popolazioni contadine fuori le mura, le quali, grazie alla macinazione di cereali e con l’aggiunta di sale ed erbe aromatiche, cucinavano queste schiacciatine o focacce. Quella che mangiamo oggi, e che giustamente chiamiamo “Pinsa”, è frutto di evoluzioni e rivisitazioni della prima ricetta, riconducibile addirittura all’Antica Roma. Con le nuove tecniche e i nuovi ingredienti scoperti, la ricetta originale ha subito diverse trasformazioni fino ad arrivare al prodotto che oggi troviamo sullo scaffale del nostro panettiere e del nostro supermercato.
Storia della Pinsa
Ingredienti consigliati

L'INGREDIENTE IN CUCINA

La Pinsa perfetta non esiste in termini assoluti perché ognuno può condirla con ciò che gli piace, ma a seconda dei diversi momenti della giornata, ecco i tre nostri suggerimenti di condimento.

A pranzo sempre più spesso bisogna mangiare in fretta.
Per questo ti consigliamo una rivisitazione della Pinsa alla genovese. Distendi sulla Pinsa Saper di Sapori Selex un po’ di pesto e tagliaci sopra della scamorza affumicata.
Ecco un’ottima e più veloce alternativa al pranzo di pasta.

All’aperitivo, si sa, non bisogna esagerare, ma soprattutto la Pinsa andrà tagliata per essere messa in un tagliere e poi condivisa tra tutti gli amici. Per questo è importante che il condimento sia ben spalmato su tutta la Pinsa. Ecco perché vi proponiamo la Pinsa alla mediterranea. Riempite la vostra Pinsa Saper di Sapori Selex con della passata di pomodoro, un po’ di olive taggiasche e dell’origano. Una volta tagliata potete aggiungerci le acciughe a vostro piacimento.

Per la cena possiamo anche liberare la nostra creatività in una ricetta gourmet. Come la Pinsa Saper di Sapori Selex con stracciatella, gamberi crudi e polvere di limone. Basta stendere la stracciatella su tutta la vostra Pinsa Saper di Sapori Selex, tagliare i gamberi a tartare e adagiarli sulla stracciatella.
Poi, per concludere si può aggiungere la polvere di limone a piacimento.